<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=699678596886918&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Intervista ai Like Miljian - Una famiglia in viaggio

Diego Garufi
Content Manager
08 marzo 2018
Abbiamo parlato con i Miljian la influencer family che ha avuto il coraggio di lasciare tutto e partire per scoprire il mondo.

Non è facile trovare il coraggio per lasciarsi tutto alle spalle e partire per l’altra parte del mondo. Non è facile abbandonare tutte le certezze di una vita sedentaria quando si è da soli, figurarsi quando si hanno figli. Eppure questa è la decisione che hanno preso i Like Miljian. Julien e Miki insieme ai piccoli Teo e Lia: una famiglia che ha avuto la forza di guardarsi e decidere che quello era il momento di partire. Un viaggio, il loro, che ha già toccato cinque paesi e che nel 2018 ne toccherà molti altri. Direttamente dal Vietnam abbiamo parlato con loro della famiglia e del ruolo del travel influencer.

Like Miljian famiglia viaggioCiao Julien e Miki. La famiglia Miljian pare non avere confini: Parigi, Firenze e poi il Mondo. Come è iniziato il vostro progetto?

Il giorno in cui ci siamo conosciuti! Ahah! No scherziamo, ma il fatto di venire da due Paesi diversi già alla base ha portato la nostra coppia, e successivamente la nostra famiglia, ad essere sempre itinerante, divisa tra due culture diverse, perennemente su un aereo o su un treno.
Ci siamo incontrati a Firenze, nella nostra tanto amata Firenze, la città adottiva di entrambi, in cui ci siamo innamorati, e che per noi ha un significato speciale. Poi ci siamo trasferiti a Parigi. Lavoro, progetti, una piccola casa con vista Pantheon a due passi da Notre Dame. E poi arriva Teo, la vita da genitori, l’esigenza di voler rivivere “il nostro nido”. A Firenze si aggiunge a noi il quarto membro della nostra famiglia : nasce Lia.
Eravamo in un momento speciale delle nostre vite quando, una sera, ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti “E’ il momento giusto”. E così in tre mesi abbiamo lasciato la casa, venduto i mobili, archiviato tutto ciò che avevamo, preparato due valigie e preso quel volo di sola andata. Un’esperienza incredibile : il giro del mondo con i nostri bambini.

In questo momento siete in Vietnam. Cosa vi ha spinto a partire?

Il Vietnam è il quinto Paese che ci accoglie dall’inizio del viaggio, di cui abbiamo da poco festeggiato i 100 giorni. Era la destinazione della nostra ultima vacanza “da coppia”, o per modo di dire, dato che ero incinta di Teo, di due mesi. Un mese on the road, con un piccolo zainetto in spalla. Ci è rimasto nel cuore, non vedevamo l’ora di portarci i nostri bimbi. Per questo l’abbiamo tenuta come ultima tappa di viaggio prima della fine del 2017. E’ un Paese meraviglioso.

Potete svelarci qualche anteprima delle prossime tappe?

Sono in fase di lavorazione. Ma vi possiamo dire che il 2018 sarà incredibile!

Cosa vorreste che ricordassero i vostri figli di questa esperienza?

Gli incredibili momenti trascorsi insieme. Le notti in quattro nel lettone, le viste dai grattacieli, le passeggiate infinite nelle risaie. Vorremmo ricordassero i colori, gli odori, i sapori. Quanto gli piace ritrovarsi a giocare con i bambini del posto.

Quali sono i segreti per essere diventati una famiglia social come voi?

Abbiamo sempre amato i ricordi, siamo sempre stati grandi archivisti. Attraverso la fotografia, passione di entrambi, e la scrittura. Likemiljian.com è nato come diario di vita, delle nostre avventure una volta rientrati nella nostra amata Firenze. Non pensavamo potesse avere un simile successo, in così poco tempo, travolgente.
Non abbiamo mai usato strategie, siamo sempre rimasti noi stessi. Parliamo di ciò che ci piace e come ci piace, fotografiamo la vita. Penso che la gente capti la nostra sincerità. Siamo veri.

Like Miljian famiglia viaggio

Quali sono gli strumenti indispensabili nel lavoro della famiglia Miljian?

Macchina fotografica, sempre e comunque. Un piccolo computer su cui tenere un diario di viaggio. E tanto supporto l’uno con l’altro. Siamo una coppia, genitori, e lavoriamo insieme: bisogna avere una grande complicità.

Cosa fareste di diverso rispetto al passato se doveste iniziare oggi il vostro percorso?

Un terzo figlio! Ahahah! No, scherziamo, per questo ancora c’è tempo. Non ci poniamo la domanda di ciò che avremmo potuto fare in passato, ci viviamo il presente.

Un consiglio che dareste ai brand che vogliono fare influencer marketing?

Scegliere bene i propri ambasciatori. Privilegiare la qualità alla quantità. E chi ama davvero il proprio lavoro: perché quando ami qualcosa, riesci a trasmetterlo agli altri.

Vuoi conoscere altri influencer e scoprire le loro storie? Puoi leggere alcune delle nostre interviste, abbiamo già incontrato Valentina Vertige, l'illustratrice Virgola e il fotografo Marko Morciano. Se invece sei interessato a scoprire come trovare i migliori influencer per le tue campagne di influencer marketing allora leggi la nostra guida alla selezione di un creator.


Se siete interessati a scoprire nuovi personaggi da seguire potere leggere la nostra lista di influencer dedicata al mondo travelSe invece sei interessato a scoprire le potenzialità del social influencer marketing, vuoi iniziare un programma con la nostra media company oppure sei semplicemente curioso, non esitare a contattarci cliccando qui sotto. 

Scopri il miglior influencer per la tua campagna